Investire in Autografi, il Trend per il 2021

L’acquisto di un autografo oggi non soddisfa soltanto un desiderio di possesso, ma rappresenta un vero e proprio investimento di denaro, spesso cospicuo. Il mercato degli autografi ha così assistito ad una vera e propria evoluzione, e sono sempre di più gli acquirenti che si avvicinano al mondo degli autografi non solo per ampliare la propria collezione ma perché molti di essi rappresentano una vera e propria forma d’investimento. 

Basandoci sulla nostra esperienza, abbiamo deciso di fornire un’analisi dei trend per il 2021 a chiunque si avventuri in questo particolare settore, fornendo alcune linee guida che speriamo possano rivelarsi molto utili. Ovviamente non basterebbero centinaia di articoli e libri per poter descrivere tutte le variabili del caso e pertanto ci limiteremo ad analizzare i principali campi d’interesse e, secondo il nostro parere, indirizzarvi verso gli investimenti più sicuri e remunerativi.

Prima di analizzare i personaggi più “in” per il 2021, è necessario effettuare una piccola ma fondamentale premessa. È sempre opportuno ricordare che quando parliamo di autografi, questi devono essere AUTENTICI E CERTIFICATI dai più importanti enti preposti (UACC, AFTAL, Associazione Autografia, PSA/DNA, JSA, Beckett, ACOA) che rilascino attestati di autenticità corredati di immagini e sempre consultabili online tramite un seriale univoco inserito in un database.

Per chi desiderasse approfondire l’argomento abbiamo creato un video a riguardo, raggiungibile a questo link:

Ma adesso iniziamo! 

Sport

I cimeli legati allo sport sono senz’altro tra gli autografi più collezionati e su cui vale la pena di investire. Gli autografi sportivi continuano il loro incessante rialzo in termini economici, e tra tutti vogliamo segnalare gli autografi di Lionel Messi, Cristiano Ronaldo, ma anche Diego Armando Maradona e Michael Jordan.

Ogni mese giungono presso i nostri uffici centinaia di richieste di certificazioni per questi campioni dello sport, che però spesso purtroppo si rivelano dei falsi confezionati ad hoc

Sia Messi che Ronaldo sono personaggi difficilmente avvicinabili ed i loro autografi su maglia o su scarpa sono tra i più richiesti. Un autografo originale non può essere pagato meno di 400-500 euro e le quotazioni per le maglie indossate sul rettangolo di gioco aumentano esponenzialmente. Il loro trend è in forte rialzo e si prevede, così com’è accaduto per altri immortali dello sport, che tali cifre potranno incrementare anche del 25% nei prossimi 10 anni.

Possiamo portare come esempio Maradona e Michael Jordan, personaggi tra i più richiesti nel campo degli autografi sportivi: il valore della loro firma dopo aver appeso le scarpe al chiodo ha raggiunto cifre da capogiro, anche superiori ai 1000 euro.

Musica

La pandemia mondiale in corso rende sempre più complesso reperire autografi e anche il mondo della musica è afflitto da questo fenomeno.

Data l’evoluzione talvolta repentina di alcune carriere, è chiaramente impossibile analizzare tutti i personaggi musicali il cui autografo sta aumentando di valore; ci concentreremo quindi su 4 autografi  che secondo noi vanno tenuti d’occhio.

Michael Jackson, il Re del Pop e non solo.

Il primo personaggio, re delle classifiche di tutti i tempi, è senz’altro Michael Jackson. Fino al 2010 il suo autografo poteva essere facilmente acquistato per circa 500 euro. A seguito degli scandali relativi alla vendita di falsi che, oltre ad aver invaso il mercato dopo la sua morte, sono stati anche battuti da celeberrime case d’asta,  la caccia agli autografi originali e certificati si è scatenata; ad oggi è impossibile trovare un suo autografo a meno di 1200-1500 euro, e prevediamo che la cifra lieviterà ancora.

Beatles e Rolling Stones

I Beatles non hanno certo bisogno di presentazione ed un biglietto con gli autografi dei Quattro ragazzi di Liverpool supera ampiamente i 4000 euro. Quotazione stabile in leggero rialzo.

Gli Stones stanno tornando nuovamente alla ribalta e i loro autografi nella formazione completa sono davvero rari ed è quasi impossibile reperirli a meno di 1500-2000 euro. Prevediamo che se la band in futuro dovesse sciogliersi, i prezzi continueranno ad aumentare.

Ed Sheeran 

Forse ancora sconosciuto ad alcuni, il giovane polistrumentista britannico appena 29enne, ha infranto ogni tipo di record in ambito musicale.

La sua firma è diventata rarissima e molto richiesta: fino a qualche anno fa era facilmente reperibile a meno di 50 dollari, adesso per un’autografo autentico e certificato non ne bastano 150 e prevediamo un forte trend in ascesa.

Regnanti e Dittatori

Tralasciando ogni considerazione di natura politica ma concentrandoci sul semplice autografo, i regnanti e dittatori sono probabilmente sulpodio degli autografi più richiesti e collezionati di sempre.

Hitler e Mussolini

L’autografo di Hitler, richiestissimo, manifesta una sicura forma di investimento che si rivaluta nel tempo. Ad oggi un buon autografo certificato su foto vale oltre 3000 euro. Ma attenzione, non comprate mai un Hitler che non sia ampiamente certificato da un esperto!

Benito Mussolini è invece la sorpresa degli ultimi anni. Il suo autografo apposto su documento era facilmente reperibile a meno di 100 euro, mentre adesso la sua valutazione è quasi triplicata; lettere interamente autografe acquistabili qualche anno fa per 3-400 euro adesso possono superare con facilità i 1000 euro di costo.

Re Sole o Napoleone, quale scegliere?

Data la difficoltà nel riconoscere e certificare gli autografi di questi due immortali personaggi storici abbiamo dedicato per ciascuno un intero capitolo del nostro prossimo libro, di prossima pubblicazione.

Partendo dal Re Sole, pochissime sono le firme autentiche del regnante. Infatti Luigi XIV  si avvalse di almeno 2 sécretaries de plume, che abbiamo identificato nelle sue lettere o documenti, I quali riproducevano fedelmente la sua firma.  La valutazione di un autografo originale è senz’altro molto elevata, e non si registra praticamente alcuna svalutazione della sua quotazione, anzi.

Napoleone Bonaparte è invece nel suo momento di gloria: fino a poco fa era facile accaparrarsi ad un’asta un autografo del “piccolo caporale” a 1200-1500 euro mentre adesso, a seconda del contenuto del documento, le cifre partono da circa il doppio ,2500-3000 euro. La richiesta al momento è fortissima e consigliamo di investire su questo personaggio.

Religione

Un settore forse meno “battuto” dagli investitori ma che presenta una elevata richiesta da parte di collezionisti e fedeli, è sicuramente quello dell’autografo religioso.

Tutti sanno che un autografo appartenuto ad un personaggio prossimo alla canonizzazione vede schizzare alle stelle la propria valutazione ed è forse il settore con la rivalutazione più alta di tutte. 

Non solo Santi ma anche Papi e Cardinali…

Per entrare subito nel dettaglio, basti pensare all’autografo di Papa Francesco: la sua firma da Cardinale era valutabile meno di 50 euro mentre, a seguito della fumata bianca, il suo autografo su foto o su lettera ha superato i 1000 euro in meno di pochi minuti.

Anche qua i consigli per un investimento sicuro sarebbero tantissimi, ma cerchiamo per praticità di stringere il cerchio a pochi nomi:

Giovanni Paolo II e Giovanni XXIII.

Divenuti delle vere e proprie rarità, ognuno degli autografi sopracitati non è reperibile ad una cifra inferiore ai 1000 euro, specialmente se con qualche riga interamente autografa o particolare dedica.

Investire negli autografi di questi personaggi è altamente consigliato per chi desidera andare sul sicuro in quanto nessuna svalutazione è mai stata registrata nei decenni passati.

Cinema

Anche qui le ristrettezze dovute al Covid-19 hanno sensibilmente limitato gli incontri tra i fans ed i loro beniamini, creando dei veri e propri fenomeni di rivalutazione esponenziale. Come sempre poter fornire un indice dettagliato di personaggi con un trend positivo è impossibile e pertanto ci limitiamo a segnalarne alcuni.

Tra spade laser e guerre spaziali.

Come tutti sapranno gli autografi dei personaggi che hanno dato vita alla celebre saga di fantascienza “Star Wars” sono da sempre richiestissimi, con valutazioni superiori talvolta ai 1000 euro per ciascun autografo.

Non molti sanno però che una nuova saga del medesimo franchising dal titolo “The Mandalorian”  sta generando un interesse sempre maggiore tra gli amanti del genere. Il protagonista, Pedro Pascal, che già aveva vestito i panni di un principe ne “Il Trono di Spade”, ha visto più che raddoppiare il valore della sua firma, da 40 euro a più di 120 euro e probabilmente visto l’entusiasmo del pubblico verso la serie, il trend positivo non si arresterà molto presto.

Un grande classico, l’intramontabile Clint Eastwood.

Nonostante abbia da poco compiuto 90 anni, i suoi autografi sono ancora rarissimi e fortemente falsificati a causa dell’enorme richiesta.

Il celebre pistolero fin da quando ha calcato le prime scene ha sempre riscosso un enorme successo e di riflesso il suo autografo è in lento ma costante rialzo: se fino a circa 15 anni fa questo era reperibile a 3-400 euro, adesso non ne bastano 6-700 per una bella foto firmata, ovviamente con pistola e cappello.

E voi? Avete qualche segnalazione da farci? Scriveteci!



Stefano Fortunati